'o ssapimmo fa' pure a Napule!

Il 185 nero dell’ATAN : abbiamo creato un mostro.

Come già preannunciato abbiamo creato il motore di intelligenza artificiale che animerà gli autobus nel videogioco 3D di Giggino, ambientato a Napoli.

Le prime fasi di test sembravano buone, effettivamente i pullman si muovevano autonomamente per le strade della città virtuale.

Le prove però erano state effettuate in una riproduzione “tranquilla” della città. Questa notte abbiamo provato ad aumentare il traffico con lo scopo di provare un po’ anche il motore che muove autonomamente le persone e le altre automobili, dimenticandoci completamente dei pullman.

Il nostro caro 185 dell’ATAN (che non esiste più ma è sempre nei nostri cuori) inizialmente non ci ha dato preoccupazioni, fino a che non è successo che all’altezza di Piazza Dante (che nella nostra simulazione non è ZTL) non ha incontrato un po’ di traffico e davanti a lui c’era una fila di macchine che pazientemene stavano in fila verso via Roma.

Improvvisamente l’autobus, dopo alcuni secondi di fila, ha inserito la retromarcia ed ha fatto alcuni metri all’indietro, poi ha messo la prima, è salito sul marciapiedi, ed ha brillantemente superato la coda di automobili disseminando il panico tra i personaggi virtuali del videogioco.

I programmatori sono rimasti di ghiaccio perchè questo comportamento non era previsto, in realtà nell’algoritmo la retromarcia era prevista per fare manovra nei casi in cui l’autobus  si fosse trovato in condizione di rimanere bloccato in curva, o in un parcheggio.

Per punizione è stata momentaneamente disabilitata la retromarcia ai pullman, quindi facciamo retromarcia anche noi : il sistema di guida automatica degli autobus è da rifare!